Elezioni Politiche Italiane 2013 in Irlanda: i risultati

0
158

Gli Italiani residenti in Irlanda e aventi diritto di voto hanno ben risposto alle elezioni politiche dello scorso fine settimana.

In controtendenza rispetto all’Italia, la percentuale di buste restituite dagli elettori sul numero totale dei plichi inviati nella Repubblica d’Irlanda è aumentata rispetto alle passate elezioni, passando dal 32.78% al 42.09%.

In totale i plichi restituiti sono stati 2639 su un totale di 5967 potenziali elettori. Nel 2008, in Irlanda, avevano esercitato il diritto di voto solo 1474 cittadini italiani.

Anche i risultati delle elezioni in Irlanda sono abbastanza in controtendenza rispetto a quelli registrati nello Stivale.

Il MoVimento 5 Stelle di Beppe Grillo vince largamente alla Camera e per il 2% al Senato con risultati intorno al 31%, battendo il PD di Bersani che si assesta invece tra il 24 e il 29%. A sorpresa, ma non troppo, il terzo partito degli italiani in Irlanda è Scelta Civica di Mario Monti, che sull’isola di smeraldo fa registrare risultati vicini al 20% (nei risultati generali non ha superato l’11%). E Berlusconi? La coalizione del PDL non raggiunge nemmeno l’11% nè alla Camera nè al Senato, un segnale che in effetti riflette i risultati delle circoscrizioni estere (dove il PDL è fermo a quota 15%). Pare che la frizzante campagna elettorale portata avanti con pochi scrupoli dal Cavaliere non abbia avuto l’effetto sperato sui tanti cervelli in fuga

Infine una curiosità. In base ai risultati irlandesi avrebbero raggiunto il quorum alla Camera due partiti che, invece, non entreranno in Parlamento: Rivoluzione Civile guidato da Ingroia e Fare per Fermare il Declino di Giannino.

Qui sotto i risultati registrati in Irlanda alla Camera e al Senato nel dettaglio:

– CAMERA –



– SENATO –

(dati ufficiali del Ministero dell’Interno, 26 Febbraio 2013)

 Luca Cattaneo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui