La leggenda di San Patrizio

0
303
san patrizio
https://pixabay.com/it/users/Alexas_Fotos-686414/

In città non si sente parlare d’altro: tutti si affrettano a fare programmi per il weekend del 16 marzo, quando si festeggerà, come da tradizione, San Patrizio.

Ma quali sono le leggende che circondano l’ultra noto St Patrick Day e il santo patrono dell’Irlanda?

 

San Patrizio

https://pixabay.com/it/users/_Alicja_-5975425/

La prima leggenda di cui voglio parlarvi è quella legata al trifoglio… Vi siete mai chiesti perché sia uno dei simboli dell’Irlanda? Ebbene, si dice che San Patrizio, missionario giunto sull’Isola di Smeraldo per divulgare la fede cattolica tra gli irlandesi, utilizzasse spesso il trifoglio per spiegare il concetto di trinità ai celti, poiché nel trifoglio i tre petali nascono tutti da un unico stelo e questo si avvicina molto all’idea di trinità cattolica.

 

Altra famosa leggenda legata alla storia del patrono irlandese è quella riguardante il Pozzo di San Patrizio: pare infatti che il santo fosse il custode di una profondissima grotta situata su un’isola del Lough Derg, grotta che venne poi chiamata il Pozzo di San Patrizio. Tale pozzo fu però murato nel corso della storia e vi fu costruita sopra una chiesa, divenuta (e lo è ancora oggi) meta di pellegrinaggio da parte di fedeli o di semplici turisti.

San Patrizio

https://pixabay.com/it/users/MonikaP-2515080/

Infine anche il simbolo della croce celtica appartiene ad una leggenda collegata a San Patrizio.

I celti, infatti, erano molto legati ai loro culti e alle loro tradizioni e fu sempre apprezzato il fatto che il santo, nonostante volesse avvicinarli alla religione cattolica, non cercò mai di allontanare gli abitanti dell’Irlanda dalle loro credenze, cercando invece di unire i due culti: quello cattolico e quello celtico.

Un esempio di questa sua attitudine è proprio la Croce Celtica, in cui San Patrizio unì alla croce cristiana il sole (simbolo potente per i celti), facendo assimilare meglio a queste popolazioni la propria religione.

 

Greta Gontero

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui