Costo della casa in Irlanda: situazione e prospettive del mercato immobiliare

1
601

L’Irlanda sta lentamente riemergendo da una delle peggiori recessioni sviluppatesi dopo la seconda guerra mondiale nei mercati internazionali a livello mondiale.

Dopo il grande boom del mercato immobiliare irlandese dei primi anni 2000 (quando il ruggito della “Tigre Celtica” si faceva sentire), con i prezzi delle case che erano saliti fino a quasi il quadruplo rispetto al decennio precedente, a partire dal 2006 la crisi finanziaria ha trascinato con sè questa fetta di mercato, marcandone una repentina quanto sconvolgente inversione di tendenza.

In alcune zone del Paese, fuori dalle grandi città (in particolare in Ulster, Munster e Connacht) i sintomi della recessione si fanno ancora sentire sul mercato immobiliare, con i prezzi in caduta rapida (fino al 13% in meno solo nel 2012), con bassissime percentuali di vendita entro i quattro mesi (tempo normalmente ragionevole per trovare un acquirente).

A Dublino e in altre grandi città dell’isola di smeraldo (Cork, Kilkenny, Limerick) il mercato pare invece stabilizzarsi -finalmente- con l’inizio del 2013, lasciando intravedere agli investitori prospettive positive nel prossimo futuro. 

Il crollo dei prezzi delle case sta dunque subendo una brusca frenata nell’ultimo periodo (nel 2012 solo l’1% di calo nella zona nord della capitale, contro il quasi 20% dell’anno precedente). Ciò non significa che non sia un buon periodo per cercare casa a Dublino, considerato che i prezzi sono in media comunque più bassi di circa il 90% rispetto a 5/6 anni fa!

Il mercato immobiliare dublinese si conferma dunque tra i più sani della Repubblica, o perlomeno tra quelli meno “malati”, con il prezzo medio di 214.000 € per acquistare casa (nel giugno 2012), di poco inferiore ai 217.000 € del dicembre 2011.

Se da un punto di vista dei prezzi la situazione dublinese è dunque allettante per i compratori e -in prospettiva- per gli investitori, si deve anche tenere in considerazione la notevole diminuzione dell’offerta. Negli ultimi due anni la disponibilità di immobili in vendita (n.b. non si tratta di immobili in affitto) sul mercato è scesa di circa il 50%. Nel resto del Paese, il calo è più modesto, di circa il 20%.

Tuttavia, la ripresa della capitale si fa sentire, con un netto miglioramento nel tempo di vendita (“time to sell”): il numero di case vendute entro i quattro mesi che è passato da circa il 30% a un più incoraggiante 40% solo nel corso dello scorso anno.

L’equilibrio tra domanda e offerta sembra dunque quasi raggiunto a Dublino, dopo circa 6 anni di recessione e alcuni sostengono sia il momento di pianificare la costruzione di nuove strutture immobiliari per il prossimo decennio.

Ecco una mappa che ben evidenzia le tendenze nei prezzi delle case nel 2012 in Irlanda (in basso a sinistra la situazione di Dublino, zona per zona). Clicca sull’immagine per poterla ingrandire.

Luca Cattaneo

(grafici e dati tratti da daft.ie, globalpropertyguide.com, thejournal.ie)


1 commento

  1. what i can buy in dublino with about 175000 euro cash? i need a home of about 130 mq 2 bedrooms and 1 lounge only 1 floor a small garden of about 60 mq. do you thinnk i can try to come and search?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui