Stage a Dublino: l’esperienza di Giada in un ristorante italiano

By on December 8, 2014

Abbiamo intervistato Giada, una giovanissima italiana alle prese con uno stage a Dublino presso un ristorante italiano.

• Ciao Giada, puoi dirci qualcosa di te?

Ciao! Mi chiamo Giada Ardizzola, ho 19 anni. In questo momento vivo a Dublino da 2 mesi e sto facendo uno stage di 3 mesi in un ristorante italiano.

• Quali pensi siano le maggiori differenze tra il mondo del lavoro in Italia e in Irlanda?

L’Irlanda e l’Italia sono molto diverse tra loro, non in cose superficiali ma più in ptofondità.

La cultura è diversa, gli irlandesi sono sempre disponibili ad aiutarti, sono molto friendly, vivono la loro vita giorno per giorno dando peso solo alle cose che hanno realmente importanza. Non gli interessa come sei vestito, se non parli benissimo inglese e, anzi, se possono ti aiutano. In Italia invece se sei vestito male o non parli perfettamente italiano sei… out!

• Come hai trovato casa in Irlanda? È stato difficile? Stage a Dublino: intervista a Giada

Nel mio caso non ho dovuto nemmeno cercarla dato che essendo partita con un progetto della comunità europea e con fondi di quest’ultima, mi hanno trovato loro un ostello in cui stare per 3 mesi.

• Per quale motivo hai lasciato l’Italia?

Ho lasciato l’Italia per imparare l’inglese, per vivere l’estero, crescere mentalmente dato che l’estero aiuta molto nell’abbattere le barriere mentali che si possono avere e per conoscere una nuova cultura.

• E per quale motivo hai scelto proprio l’Irlanda?

Scelsi l’Irlanda perchè volevo una realtà lontana dalla vita quotidiana italiana.

• Qual è il maggiore difetto dell’Irlanda e quale il suo maggiore pregio?

Il maggior difetto dell’Irlanda… è difficile dare una risposta dato che non ho visto molti difetti! Forse il costo della vita più elevato…
Il pregio è il popolo irlandese di per sè ma anche la città di Dublino che a livello architettonico è bellissima!

 

• Cosa ti manca dell’Italia? 

Dell’Italia mi manca solo la mia famiglia.

• Pensi sia più semplice trovare lavoro in Irlanda che in Italia? E perché?

In Irlanda è più semplice, ma dipende dai campi in cui sei specializzato. Il settore della ristorazione è molto attivo ed il ricambio di personale è continuo, ma bisogna saper bene l’inglese. Credo sia più semplice perchè qui la crisi non ha avuto grandi effetti.

• Cosa pensi del costo della vita in Irlanda?

In Irlanda il costo della vita è più alto, ma con un pochino di attenzione si riesce ad abbassarlo. C’è da dire anche che gli stipendi sono molto più alti di quelli italiani!

Luca Cattaneo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *