Martina Mangia: au pair a Dublino, per caso

By on December 2, 2017

Italiani Dublino vi propone oggi un’intervista fatta ad una giovane ragazza alla pari, amante dei viaggi e dell’Irlanda (come non innamorarsene d’altronde?), che si è trovata a Dublino per caso e che oggi non potrebbe esserne più felice… Martina Mangia è qui per raccontarvi la sua esperienza e per spingere molte altre ragazze come lei a lanciarsi in questa sfida!

Ciao Martina, da quanto tempo ti trovi a Dublino? Di cosa ti occupi attualmente in città?

Sono a Dublino da poco più di tre mesi e vivo come ragazza alla pari in una famiglia irlandese.

Martina

Martina Mangia

Come descriveresti la tua vita da ragazza alla pari? Consiglieresti questa esperienza anche ad altre ragazze italiane che oggi non sanno ancora se intraprendere questo percorso?

La descriverei come una vita sicuramente piacevole, basandomi sulla mia esperienza.  Ho molto tempo libero e il “lavoro” non è così pesante. La chiave è sicuramente trovare la famiglia giusta, quella in cui ti senti bene e con cui sei in armonia. Poi certo ci vogliono spirito di adattamento e una certa intraprendenza; bisogna essere aperti e cercare di fare nuove conoscenze. Io la consiglio anche alle scettiche, perché scettica lo ero anch’io. Bisogna tenere a mente tuttavia che si ha a che fare con i bambini e che, più che un lavoro, è una vera e propria esperienza di vita (e qui il motivo delle virgolette sopra).

Martina

Martina Mangia

La tua passione è viaggiare: dove sei stata ultimamente e cosa ti ha attratta maggiormente dell’Irlanda, e in particolare di Dublino?

Sì, è una passione che nell’ultimo periodo si è intensificata. Prima di arrivare in Irlanda, finiti gli studi, sono partita per la Bulgaria con il Servizio di Volontariato Europeo. Esperienza intensa, a tratti difficile, ma che rifarei senza dubbi. L’Irlanda l’ho scelta soprattutto perché sentivo l’esigenza di imparare l’inglese e l’ho preferita ad altri paesi anglofoni perché, come si suol dire, “mi ispirava”, ma non perché ci fossi stata prima! Dublino è arrivata per caso: mi sono sempre concentrata più sulla famiglia che sulla città durante le ricerche. Ero a dire il vero più indirizzata verso Galway, e mi era addirittura un poco dispiaciuto quando trovai una famiglia a Dublino. Proprio Dublino che poi però mi ha preso il cuore. Forse è semplicemente la città giusta per questo periodo della mia vita, che definirei, azzardando, felice.

Martina

Martina Mangia

So che, da poco, ti sei lanciata in una nuova sfida! Raccontaci degli scambi linguistici che organizzi  qui a Dublino…

Sì, questa si che è una sfida! Avevo già fatto qualcosa in Italia nell’organizzazione di eventi ma, sicuramente, farlo in un paese straniero in cui si vive da poco e di cui non si padroneggia ancora la lingua è un’altra cosa… Non è sempre facile e richiede impegno, ma certo dà le sue soddisfazioni. La cosa è nata anche qui da una casualità: BlaBla Language Exchange è una grande community con basi in tutto il mondo e io mi ero proposta come volontaria per quella di Dublino; qui però non c’era più l’amministratore e mi è stato chiesto se me la sentivo di gestire io gli eventi… beh, ho accettato! Ne organizzo in media due al mese e ho degli amici che mi aiutano. È un buon modo per praticare le lingue e conoscere nuove persone: a Dublino sono in genere molto apprezzati.

Martina

Martina Mangia

Martina Mangia

A cura di Greta Gontero

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>