Il Referendum che cambia l’Irlanda

0
59

Referendum

L’Irlanda dice sì al matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Un risultato annunciato e un voto sostenuto da tutti i maggiori partiti irlandesi, che contrasta con la tradizione fortemente cattolica della Repubblica d’Irlanda, dove solo 20 anni fa l’omosessualità era considerata un reato.

Le percentuali maggiori a favore del “YES” si sono registrate nelle grandi città, in particolare a Dublino e Cork (74.9% nella circoscrizione Dublin South East e oltre 72% in Dublin Central). Nella mappa del voto si distingue dalle altre solo la circoscrizione di Roscommon – South Leitrim, nel cuore dell’isola, l’unica nella quale il “NO” si è imposto – di misura – con il 51.4%. In generale il maggiore sostegno al NO si è registrato nelle contee più rurali, in particolare nel nord-ovest (Donegal, Cavan, Monaghan e Mayo).

Un risultato storico, anche per il fatto che l’Irlanda è il primo paese al mondo a scegliere di legalizzare il matrimonio gay passando attraverso una consultazione popolare.

Nè il matrimonio nè le unioni civili tra persone dello stesso sesso sono ancora riconosciute o possibili legalmente in Italia.

E se si dovesse ricorrere ad un voto, oggi, in Italia, come voteresti? Il nostro sondaggio:

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui