L’Irlanda e il gioco d’azzardo online

0
375

Spesso la verde Irlanda è paragonata all’Italia per il calore del suo popolo e la tradizione cattolica, e per alcune somiglianze effettive che fanno sì che tra il nostro paese e l’isola ci sia un certo feeling. Tuttavia per quanto riguarda il gioco d’azzardo l’Italia è certamente più avanti del Paese dei trifogli.

L’Irlanda infatti ha solo di recente (a luglio del 2013) avanzato una proposta di legge che regolamenterà il mercato del gioco d’azzardo online, che a tutt’oggi è tollerato ma non legale. Il gioco d’azzardo è una passione comune a molti irlandesi, che però per praticarla devono essere iscritti a speciali club che ne attestino l’età. Con la nuova legge presto non sarà più così, e anche gli irlandesi potranno accedere tranquillamente e in modo del tutto legale ai casinò online.

Gli irlandesi dimostrano di avere una grande passione, ovviamente, per le scommesse sportive e per quelle ippiche (del resto, sono così vicini alla Gran Bretagna e ne sono stati per lungo tempo dominati), ma apprezzano anche altri tipi di giochi. Per esempio il poker, in molte diverse varianti. In particolare, gli appassionati di poker si rivolgono a una poker room ben nota ai giocatori italiani, ovvero poker Titanbet.it. Ovviamente i giocatori irlandesi possono giocare sulla versione inglese del sito – titanpoker.com, non in quella italiana. Anche qui, come vedere, è confermata la connessione tra l’Italia e l’Irlanda.

Tra i giochi di casinò gli irlandesi dimostrano di apprezzare soprattutto i classici giochi da tavolo, che del resto già conoscono e possono praticare nei club legali di cui si accennava sopra. E quindi baccarat, blackjack e soprattutto roulette, un gioco collettivo e appassionante che fa impazzire la gente di queste zone. Anche qui sembra che Titancasino.com, la versione inglese del fantastico sito italiano casino on line Titanbet.it, sia in prima fila per dare agli Irlandesi una straordinaria esperienza di gioco.

Sembra davvero che il mercato del gioco d’azzardo irlandese abbia molto da imparare dall’esperienza italiana e non possiamo far altro di sperare che trovi il perfetto equilibrio tra il permettere alle persone di divertirsi con i loro giochi preferiti e il proteggerle dal rischio della dipendenza da gioco, come in Italia ha fatto l’AAMS, l’autorità di regolamentazione italiana.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui