In Irlanda si vive meglio che in Italia: ecco perché

0
530

In Irlanda si vive nettamente meglio che in Italia.

Lo sostiene l’OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico), che ha recentemente stilato la classifica dei Paesi dove si vive meglio nel mondo basandosi su un parametro conosciuto come Better Life Index

Quest’ultimo è in pratica un indice che prende in considerazione undici diversi settori di valutazione come lavoro, educazione, ambiente, reddito…

Dalla ricerca emerge che nonostante la situazione finanziaria non al top l’Irlanda si piazza onorevolmente al 15° posto della classifica mondiale. L’Isola di Smeraldo ottiene infatti ottimi punteggi per quanto riguarda lo straordinario senso di comunità degli irlandesi che al 96% affermano di potersi fidare del prossimo, per la sicurezza, la salute e l’ambiente.

E l’Italia? Per trovare il nostro Stivale bisogna scorrere un po’ di posizioni fino ad arrivare al 23° posto.

L’Irlanda batte l’Italia nei parametri di soddisfazione riguardo a:

  • Casa (IRE: 7.8 ITA: 5.3)
  • Lavoro (IRE: 6.2 ITA: 5.8) … l’occupazione registrata in Irlanda è del 60%, dato superiore al 57% italiano. In Irlanda si lavora in media per 1543 ore all’anno, in Italia per 1774.
  • Comunità (IRE: 9.9 ITA: 7.7)
  • Educazione (IRE: 6.6 ITA: 5.0) … in Italia solo il 55% degli adulti ha un diploma di scuola superiore, contro il 73% degli irlandesi, che ottengono anche migliori risultati nei test per gli studenti proposti dall’OCSE (497 punti, in media con i risultati mondiali, contro i 486 degli italiani).
  • Ambiente (IRE: 8.8 ITA: 6.8) … acqua e aria irlandesi sono nettamente di migliore qualità rispetto a quelle italiane.
  • Coinvolgimento Civico (IRE: 5.6 ITA: 5.0)
  • Salute (IRE: 8.7 ITA: 7.6) … benché l’aspettativa di vita italiana sia maggiore (83 anni contro 81, entrambi dati superiori alla media dei Paesi analizzati), l’Irlanda vince grazie agli ottimi risultati conseguiti nell’ambiente.
  • Soddisfazione di Vita (IRE: 7.0 ITA: 3.9) … in questo caso la differenza è abissale e il risultato italiano è ben al di sotto della media mondiale.
  • Sicurezza (IRE: 9.1 ITA: 8.0)
L’Italia si può dichiarare vincitrice del confronto in due sole categorie:
  • Redditi (ITA: 5.3 IRE: 3.6) … sia in Italia che in Irlanda c’è un gap considerevole tra i più ricchi e i più poveri
  • Bilancio Vita/Lavoro (ITA 7.5 IRE: 7.0)

Chi si trova ai primi posti della classifica generale? In vetta,  come sempre dalla nascita di questa ricerca, l’Australia. Risultato forse facilitato dal fatto che l’economia australiana non ha subito la crisi europea e può contare su rapporti sempre più stretti con l’emergente Cina.

A seguire le immancabili scandinave: Norvegia, Svezia e Finlandia seguite da Svizzera, Stati Uniti, Danimarca, Olanda, Islanda e Regno Unito.


Luca Cattaneo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui