Aprire un conto corrente in Irlanda: ecco come

0
1412

Aprire un conto corrente bancario in Irlanda è un processo piuttosto semplice e veloce.

Ecco nel dettaglio ciò che bisogna fare. 

1. Richiedere il PPS Number: il PPS number è un codice per il quale bisogna fare richiesta se si intende lavorare in Irlanda. In questo articolo tutte le informazioni necessarie per richiederlo.

2. Portare con sè due documenti di identità (carta d’identità, passaporto o patente di guida).

3. Fornire una prova del fatto che si abita in Irlanda, per esempio una lettera firmata dal proprietario della casa (se si vive in affitto) oppure una boletta intestata a proprio nome.

Naturalmente ogni ufficio bancario è differente e a seconda di quello che si sceglie il procedimento può essere più o meno elaborato. Di solito si può aspettare ad aprire un conto corrente dopo aver firmato un contratto di lavoro, il datore di lavoro generalmente assiste i propri dipendenti nel procedimento in questione.

In Irlanda esistono due tipi di conti bancari:

  • Saving account (libretto di risparmio): Solitamente gratuito, fornisce una carta che permette di prelevare presso ogni bancomat (con una commissione variabile quando il bancomat in questione non appartiene alla banca che detiene il conto). Questo genere di conto ha alcuni limiti, per esempio in genere non permette il pagamento automatizzato delle bollette domestiche e non permette di avere un saldo in negativo (non si può andare in rosso).
  • Current account (conto corrente): Prevede il pagamento di una somma annuale che varia da banca a banca, si tratta di un conto corrente bancario a tutti gli effetti, con carta di credito e bancomat.

Presentiamo qui sotto una lista delle principali banche irlandesi (prima di sceglierne una a priori è sempre bene recarvisi di persona per un confronto diretto, alcune offrono per esempio delle facilitazioni per gli stranieri).

  • Bank of Ireland: è la più importante della nazione e la più popolare tra gli stranieri. Ne esistono uffici sparsi su tutto il territorio nazionale, dalle grandi città ai paesini. (www.bankofireland.com)
  • Allied Irish Bank (AIB): al secondo posto per popolarità tra le banche irlandesi, anche in questo caso esistono numerosissimi uffici e sportelli bancomat su tutto il territorio della Repubblica. (www.aib.ie)
  • Permanent TSB: più “modesta” rispetto alle precedenti, ciononostante offre solitamente particolari vantaggi ed incentivi agli stranieri. (www.permanenttsb.ie)

Ovviamente non mancano altre opzioni, come la Bank of Scotland o la Ulster Bank.

Normalmente gli orari di apertura della banche in Irlanda sono dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 13:30 alle 16:30.

Il Giovedì (e, in alcuni casi, anche Mercoledì e Venerdì) le banche estendono il proprio orario eliminando la pausa pranzo (orario continuato) e aprendo alle 9:30 la mattina.


Luca Cattaneo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui