Fabrizio De André approda a Dublino

By on June 9, 2018

Fabrizio De André approda a Dublino. Da lunedì 11 a venerdì 22 giugno 2018 presso la sede dell’Istituto Italiano di Cultura si svolgerà la mostra “Genova- Mediterraneo e ritorno: un viaggio a disegni animati attraverso Crêuza de mä”, interamente dedicata all’amatissimo artista genovese.

La mostra porterà Dublino alla scoperta della “scuola genovese” e di Faber, il suo massimo esponente, che diventerà ambasciatore della musica italiana nella capitale irlandese.

La mostra, patrocinata da Regione Liguria e Coop Liguria, sarà aperta al pubblico gratuitamente nei giorni sopra citati, dalle ore 18.30 alle 20.00.

De André

https://pixabay.com/it/users/andreagen-103394/

Il disco Crêuza de mä è stato scelto proprio perché è il più rappresentativo di De André e in cui il legame con la città di Genova è più forte che mai, anche perché ogni canzone presente nell’album è cantata in dialetto genovese e non c’è cittadino della capitale ligure che non l’abbia ascoltato.

Ma da dove nasce l’idea per questo progetto? É stato il video-maker Matteo Valenti che, nel 2014 (in occasione dei trent’anni del disco), ha dato inizio ad una collaborazione con sei licei artistici della Liguria per realizzare sette video animati, uno per ogni canzone presente nell’album. Il progetto ha avuto inizio a Genova insieme all’artista Nicola Perrucca e oggi si amplia in Irlanda: viene da chiedersi il perché di questa scelta.

De André

Greta Gontero

Matteo Valenti spiega di avere un legame particolare con l’Irlanda, isola di cui è profondamente innamorato; inoltre quando iniziò il suo progetto nel 2014 aveva intenzione di esportarlo all’estero in futuro ed è per questo motivo che la scelta è ricaduta sull’Irlanda. Inutile dire che l’Istituto Italiano di Cultura, dopo aver ricevuto la proposta, ha accettato immediatamente.

Imperdibile sarà anche la mostra di lunedì 11 giugno alle 18.30, in occasione della quale alcuni artisti irlandesi si esibiranno sulle note di De André.

 

Greta Gontero

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *